ARCHINGEGNO LAVORI IN CORDA SICUREZZA - ARCHINGEGNOSE Lavori in corda - Edilizia acrobatica

numeroverde
twitter
facebook
Vai ai contenuti

Menu principale:

Archingegno s.r.l. Servizi per l’Edilizia effettua i propri interventi rispettando normative di settore, in grado di garantire la massima sicurezza degli operatori e degli interventi eseguiti.
Normative di riferimento del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Dipartimento per le Politiche del Lavoro e dell’Occupazione e Tutela dei Lavoratori:
• D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81: Testo unico sicurezza lavoro
• D.Lgs. 19 settembre 1994, n. 626: Attuazione delle direttive 89/391/CEE, 89/654/CEE, 89/655/CEE, 89/656/CEE, 90/269/CEE, 90/270/CEE, 90/394/CEE e 90/679/CEE per migliorare la sicurezza e preservare la salute dei lavoratori sul luogo di lavoro e s.m.i.
• Decreto Legislativo 8 luglio 2003, n. 235: Attuazione della Direttiva 2001/45/CE relativa ai requisiti minimi di sicurezza e di salute per l’uso delle attrezzature di lavoro da parte dei lavoratori
• Decreto Legislativo 4 dicembre 1992, n. 475: Attuazione della direttiva 89/686/CEE del Consiglio del 21 dicembre 1989, in materia di ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative ai Dispositivi di Protezione Individuale.
• Decreto Legislativo 14 agosto 1996, n. 494: Attuazione della direttiva 92/57/CEE concernente le prescrizioni minime di sicurezza e di salute da attuare nei cantieri temporanei o mobili.
• Linea Guida per l’esecuzione di lavori temporanei in quota con l’impiego di sistemi di accesso e posizionamento mediante funi.



Domanda
In termini  di sicurezza quali sono gli obblighi di legge da assolvere?
Risposta
Tutti gli operatori di Archingegno S.r.l. sono abilitati a lavorare su fune solo dopo l’acquisizione di “Attestato e Abilitazione ai lavori su Fune” rilasciato da Enti Certificati  alla formazione di operatori su fune.
 
Domanda:  
Ma in  questa particolare attività  i lavoratori lavorano in totale sicurezza?
Risposta:
Tutti gli operatori sono dotati di D.P.I ( dispositivi di protezione individuale) quali imbraghi specifici per lavori su fune (EN 813/2008), dispositivi anticaduta e discensori (EN 12841/2006).Tali attrezzature  vengono  regolarmente verificate e sostituiti ove vi è la necessità secondo il D.Lgs. 81/08.
 
Domanda:
Ma dove fate gli ancoraggi?
Risposta:
I nostri ancoraggi di sicurezza vengono effettuati direttamente su parti strutturali dell’edificio, come ad esempio, struttura portante tetto, travi, pilastri, volumi tecnici con una serie di rinvii fettucce specifiche collegate con  connettori.Solo in casi eccezionali si effettuano degli ancoraggi meccanici tramite l’utilizzo di tasselli in acciaio inox fissati alle strutture in cemento armato.
 
Domanda:
Ma le persone che passano sotto non rischiano?
Risposta:
L’area sottostante la verticale  di lavoro viene opportunamente segnalata, e inoltre viene posizionato il  Tunnel pedonabile con le opportune segnaletiche per direzionare i pedoni, per una maggiore sicurezza i nostri operatori vengono dotati di un telo in pvc che raccoglie gli eventuali detriti delle lavorazioni. Viene posizionato al di sotto dell’operatore seguendo ogni suo spostamento, il tutto viene rimosso al termine della giornata lavorativa.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu